Vuoi vendere la tua auto?
La compriamo noi! Ottieni subito una valutazione gratuita e senza impegno
Valuta Ora

Come vendere un'auto ereditata

Nel caso in cui un'auto sia inserita nell'asse ereditario di una persona mancata, occorre seguire un iter più lungo del passaggio di proprietà convenzionale: si tratta di una doppia procedura che prevede il trasferimento della proprietà dal de cuius agli eredi e dall'erede al proprietario finale.

Per prima cosa è necessario che tutti gli eredi nominati nel testamento, con questo ed il certificato di morte in mano, si rechino allo sportello del PRA. Il curatore testamentario, eventualmente, potrebbe predisporre della documentazione aggiuntiva e specificare che anch'essa vada compresa al momento del passaggio. Una volta davanti al funzionario, bisognerà consegnare le carte in questione ed I documenti d'identità, facendo sì che tutti gli eredi entrino in comproprietà del veicolo.

Una volta che il primo passaggio di proprietà è stato completato, è molto frequente il caso in cui non si voglia mantenere viva la comproprietà ma si preferisca vendere il veicolo ad un terzo o a uno solo degli eredi. In questo caso non ha importanza il fatto che la vettura sia stata ereditata dai comproprietari: essi dovranno procedere a stipulare e firmare un atto di vendita, che andrà poi convalidato e presentato allo sportello del PRA per la convalida. Sempre con I documenti di identità appresso, le due parti consegneranno il modello TT2119, la carta di circolazione ed il certificato di proprietà al funzionario che provvederà poi a rilasciare in qualche giorno la documentazione aggiornata del veicolo.

 

Quanti soldi puoi ottenere dalla tua auto?
scoprilo subito