Vuoi vendere la tua auto?
La compriamo noi! Ottieni subito una valutazione gratuita e senza impegno
Valuta Ora

Automobile.it: storia, come funziona, opinione

La crescente diffusione dei mezzi di telecomunicazioni digitali ha radicalmente cambiato moltissimi settori dell’economia. Uno di questi è il mercato delle auto usate, che grazie ai portali sul web ha rivoluzionato l’universo precedente che ruotava intorno alla figura del concessionario. Questo intermediario fisico, infatti, non è stato del tutto superato ma oggi ha una grande necessità di integrare la propria attività professionale con gli strumenti digitali, in modo da non perdere la competitività acquisita in passato.

Tra i vari portali di annunci, tra i quali i più importanti sono Kijiji, Subito.it e AutoScout24, il funzionamento è più o meno analogo: solitamente dei privati, ma talvolta anche dei concessionari, pubblicano i loro annunci per vendere un’auto usata in modo del tutto gratuito e piuttosto semplice. Questo causa una certa confusione, in quanto dall’annuncio pubblicato sul sito può non essere chiaro se il venditore sia una figura professionale o un privato; talvolta, dunque, qualche privato furbetto si può fingere un concessionario per dare una finta garanzia di serietà agli acquirenti, che poi rischia di venire truffato senza sapere neanche da chi.

COME NASCE AUTOMOBILE.IT

Per rimuovere l’ambiguità tra i privati ed i concessionari, il gruppo eBay ha sviluppato due differenti piattaforme per gli annunci di vendita di usato. La prima, Kijiji, è dedicata alla vendita di qualunque oggetto, ed è uno strumento pensato e costruito per modellarsi sulle necessità dei privati. Gli scambi avvengono normalmente a mano e con pagamento “volante” per strada o in filiale. Il secondo portale, invece, si chiama Automobile.it ed è un servizio professionale dedicato esclusivamente ai concessionari per lo svolgimento di un’attività strutturata con una sede fisica. I concessionari, infatti, sono gli unici utenti abilitati a vendere su Automobile.it, e fin dall’iscrizione è necessario fornire tutte le informazioni sulla propria azienda. Successivamente si potrà procedere a gestire il parco veicoli, ritirando ed immettendoli sul mercato liberamente e ordinandoli per categorie e caratteristiche.

COME FUNZIONA

Quando un utente, navigando sul sito, scorge un annuncio di suo interesse, i dati del concessionario presenti nel database di Automobile.it lo aiuteranno a trovare le indicazioni ed i recapiti per contattarlo e accordare una visita fisica. Gli acquirenti hanno la sicurezza di trattare con un’azienda vera e propria, con partita IVA e documentazione in regola, dunque si tutelano da ogni tipo di spiacevole sorpresa nella quale su altre piattaforme si ha invece il rischio di incorrere. I venditori, dal canto loro, sanno di avere a che fare con una clientela che ha scelto questo strumento appositamente per ricevere l’assistenza e la professionalità che solo un concessionario con i suoi servizi può offrire.

NAVIGARE SU AUTOMOBILE.IT

L’impaginazione del sito è di per sé semplice, consentendo ad ogni acquirente o venditore di trovare immediatamente qualunque veicolo tra gli annunci pubblicati. I tipi di mezzi nei quali si divide il sito sono automobili, moto, camper e veicoli commerciali. Ci sono moltissimi modi per filtrare la ricerca. Il più classico è quello di cercare un veicolo in base alla marca e al modello, perché solitamente queste sono le caratteristiche che un acquirente ha già in testa prima della ricerca e che non è disponibile a cambiare. Per una ricerca diversa e basata su altri criteri, però, ci sono molti altri filtri, come quello basato sul numero civico, per visualizzare solo gli annunci di veicoli in vendita in una certa zona. Scrivere un annuncio, in modo del tutto complementare, è un’operazione assistita dalle guide e dai moduli preimpostati di Automobile.it per consentire ai concessionari di pubblicare annunci completi e chiari in pochi attimi.

UN’OPINIONE SUL SERVIZIO

Sarà anche innovativa e presumibilmente interessante la scelta di tenere i venditori professionali separati dai semplici privati, ma Automobile.it non sembra essere particolarmente utile per gli scopi degli acquirenti, dunque neanche per quelli dei venditori. Dover navigare due siti diversi per riuscire a ottenere tutti i risultati di una stessa ricerca, per evitare di considerare solo i concessionari o solo i privati, è una cosa decisamente scomoda e basata su un criterio che spesso non interessa a chi è interessato ad acquistare una macchina. Il lungo processo di iscrizione risulta essere persino stucchevole, ed i servizi offerti sono del tutto equiparabili a quelli di molti altri portali. Il motivo principale per il quale molti acquirenti decidono di fare riferimento ai siti web dedicati a questo tipo di annunci, infatti, lo fanno solitamente perché una compravendita tra privati è molto più conveniente dei prezzi proposti solitamente dai concessionari. Quella nicchia che desidera, invece, avere subito un’idea di quale sia l’offerta dei concessionari prima di recarvisi, possono fare riferimento ad Automobile.it, ma questa nicchia ricerca un servizio che non è frutto della vera ricerca innovativa verso la quale il web si sta muovendo ormai da anni.

 

Quanti soldi puoi ottenere dalla tua auto?
scoprilo subito